10 Gen

STILE di VlTA
Percepisco queste due parole come un legame, una sinergia che unisce più interpretazioni. Credo fortemente che il cibo che scegliamo e di cui ci nutriamo e la buona salute siano strettamente connessi.
Quindi E’ così che L’ho pensata questa RELAZIONE, come Un PERCORSO individuale studiato e strutturato insieme al mio cliente per  interagire al meglio con le sue necessità, che consideri nell’insieme le buone ed equilibrate abitudini a tavola, i comportamenti e le emozioni, la qualità e caratteristica dell’alimento e non solo la sua classificazione. 
Sono fortemente convinta che sia fondamentale, quando il corpo ci manda segnali ben definiti e sintomi chiari e continui che rendono meno armoniosa la giornata, toccando l’ aspetto umorale e fisico, ascoltare tali messaggi presenti sotto forma di sintomi anziche’ ignorarli o soffocarli.
Capirlo ci consente di mirare alla soluzione più adatta cambiando la nostra RELAZIONE con il CIBO  puntando alla qualità e stimolando la motivazione per raggiungere l’obiettivo di benessere. Accompagnati passo per passo, ci si sente sostenuti, si armonizza il rapporto con il corpo e anche con le emozioni. Una rieducazione al gusto ed un riordino delle informazioni, iniziando dalla spesa, dalle ricette e tecniche di cucina più indicate, integrando con strumenti complementari. Solo una visione più ampia e globale, può migliorare visibilmente e celermente  i molti disagi quotidiani che possono essere presenti dall’età infantile a quella adolescenziale fino a quella adulta, correlati al cibo e non sempre percepiti come tali.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce la salute come condizione di benessere fisico, psichico e sociale della persona.

LEAVE A REPLY